Articolo precedente
Prossimo articolo
Breaking News

Applicazione del CEI 0-2 anche per gli impianti elettrici negli ospedali

Articolo  0 commenti




Ci sono voluti "solo" 11 anni per applicare le norme CEI....



Pubblicata da parte del CEI la nuova edizione della guida che definisce la documentazione di progetto degli impianti elettrici


Pubblicata nel Settembre 2002 la norma CEI 0-2 “Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici”. E’ la seconda edizione dopo quella sperimentale del 1995. A differenza di allora, adesso la guida nasce per soddisfare non solo quanto previsto dal DPR 6 dicembre 1991 n. 447 "Regolamento di attuazione della legge 5 marzo 1990, n. 46 in materia di sicurezza degli impianti", ma anche per soddisfare la legge 11 febbraio 1994, n. 109 "Legge quadro in materia di lavori pubblici", e il DPR 21 dicembre 1999, n. 554 e successive modificazioni.
La Guida CEI 0-2 si applica ai progetti degli impianti elettrici relativi a tutte le tipologie e definisce la documentazione tecnica di progetto degli impianti di protezione contro i fulmini, degli impianti elettronici e degli impianti elettrici di nuova realizzazione e della trasformazione o ampliamento degli impianti esistenti, qualunque sia la l’esigenza della loro redazione, senza entrare nel merito della qualità dei contenuti tecnici della documentazione.
La guida divide la documentazione in tre livelli, riferiti a tre piani di progetto: progetto preliminare, definitivo ed esecutivo. Se il progetto da elaborare è riferito ad un lavoro pubblico questa suddivisione è d’obbligo, in quanto prevista dalla legge quadro 109/94 sui lavori pubblici. Se il progetto è invece riferito ad una struttura privata la documentazione si può limitare a due livelli o addirittura ad un unico documento. Ad ogni modo i tre livelli previsti dovrebbero, in sintesi, occuparsi di:

Progetto preliminare: descrizione dell’intervento, studio di fattibilità tecnica e amministrativa, schemi grafici
Progetto definitivo: dettaglio del precedente, autorizzazioni e concessioni varie
Progetto esecutivo: definisce in ogni particolare l’impianto da realizzare
Questa edizione della guida CEI 0-2 è completata da cinque appendici che trattano:

Appendice A: tabella che definisce la consistenza della documentazione di progetto in relazione alla destinazione d’uso dei luoghi.
Appendice B: definisce le figure coinvolte nella preparazione e uso della documentazione di progetto (progettista, committente, installatore, produttore dei componenti, direttore dei lavori, verificatore, collaudatore, etc.)
Appendice C: definisce i dati di progetto dell’impianto elettrico (fra i tanti, ad esempio l’ubicazione dell’opera, l’elenco delle norme di riferimento, condizioni ambientali particolari, dati dell’alimentazione elettrica, elenco ed ubicazione dei carichi, etc)
Appendice D: è una guida all’uso della documentazione di progetto e della documentazione finale (ad esempio il progetto preliminare si utilizzerà negli studi di fattibilità, il progetto definitivo per il rilascio della concessione edilizia.
Appendice E: definisce la documentazione necessaria per la trasformazione o l’ampliamento di impianti elettrici esistenti.
La Guida è accompagnata dal software applicativo CEINFO 0-2 (e relativo Manuale d’uso) che intende fornire un supporto a quanti si apprestano a definire la documentazione di progetto per gli impianti elettrici di nuova realizzazione e per la trasformazione o ampliamento degli impianti esistenti, in conformità alla regola d’arte e a quanto prescritto dalla Guida CEI 0-2, Seconda edizione. Questo software permette di verificare se l'impianto ricade nell'ambito della legge 5 marzo 1990 n.46, con gli obblighi per la redazione del progetto derivanti dalla legge stessa e dai relativi regolamenti di attuazione (DPR 6 dicembre 1991 n. 447 e DPR 18 aprile 1994 n. 392).
CEINFO 0-2 è un applicativo destinato ai committenti, ai progettisti ed agli installatori di impianti elettrici, nonché agli enti ed organismi, pubblici o privati, competenti (Comuni, ASL, ARPA, VVF, organismi di ispezione abilitati ad effettuare le verifiche degli impianti, ecc.).





La CEI 0-2, pubblicata nel settembre 2002 (Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici) e nata per soddisfare sia quanto previsto dal Regolamento in materia di sicurezza degli impianti (DPR 447/91), sia la L.109/94 che il DPR  554/99 (Regolamento d’attuazione della legge quadro in materia di lavori pubblici).

La guida:

si applica ai progetti degli impianti elettrici relativi a tutte le tipologie;
definisce la documentazione tecnica di progetto degli impianti di protezione contro i fulmini, degli impianti elettronici e degli impianti elettrici di nuova realizzazione e della trasformazione o ampliamento degli impianti esistenti.
La Guida CEI 0- 2 prevede tre livelli:

Progetto preliminare: descrizione dell’intervento, studio di fattibilità tecnica e amministrativa, schemi grafici;
Progetto definitivo: dettaglio del precedente, autorizzazioni e concessioni varie;
Progetto esecutivo: definisce in ogni particolare l’impianto da realizzare.
La guida è completata da una serie di appendici che trattano:

la consistenza della documentazione di progetto in relazione alla destinazione d’uso dei luoghi;
le figure coinvolte nella preparazione e nell’uso della documentazione di progetto (progettista, committente, installatore, produttore dei componenti, direttore dei lavori, verificatore, collaudatore, etc.);
i dati di progetto dell’impianto elettrico (fra i tanti, ad esempio l’ubicazione dell’opera, l’elenco delle norme di riferimento, condizioni ambientali particolari, dati dell’alimentazione elettrica, elenco ed ubicazione dei carichi…);
l’uso della documentazione di progetto e della documentazione finale (ad es. il progetto preliminare si utilizzerà negli studi di fattibilità, il progetto definitivo, per il rilascio della concessione edilizia);
la documentazione necessaria per la trasformazione o l’ampliamento di impianti elettrici esistenti.

Leggi e Sentenze

Picchia la moglie e minaccia di fare esplodere il condominio  0  713

L'intero appartamento era invaso dal gas. Sarebbe bastata una scintilla...