Copia chiavi: la certificazione è importantissima

Copia chiavi: la certificazione è importantissima

La copia di chiavi certificate richiede misure più restrittive, ma che proteggono maggiormente chi le usa.




Immaginate che uno sconosciuto, per un motivo qualsiasi, entri in possesso di un calco della chiave di casa vostra. A quel punto la vostra sicurezza sarebbe messa in serio pericolo, visto che basterebbe una copia ben fatta per avere libero accesso alla casa e costringervi a cambiare serratura.

Ecco, tutto questo può essere evitato ricorrendo ad una chiave privata: con questo termine si intende una chiave alla quale è allegato un certificato che dimostra che la proprietà della chiave è della persona che richiede la copia. Il certificato è facile da conservare ed esibire, dal momento che si tratta di una tessera plastificata, la quale viene consegnata al momento dell’acquisto della chiave.

 

Come avviene la copia delle chiavi private

 

Le chiavi private possono essere copiate solo dopo che la persona che richiede la copia mostra il certificato, spesso e volentieri conservato in un’apposita busta.

Molte aziende realizzano tali chiavi in modo che, per duplicare, siano necessari macchinari particolari: in questo modo, la copia può essere effettuata solo presso i punti di chi ha prodotto la chiave (o di uno dei suoi partner), i quali sono in grado di stabilire l’appartenenza della chiave presentate.

In alcuni casi, le chiusure e i profili delle chiavi sono protette da un sistema a brevetto, che rende ancora più difficile la duplicazione da parte di terzi.

Chiunque pensi che le proprie chiavi possano essere clonate da altre persone, può quindi rivolgersi ad un fabbro o ad un rivenditore specializzato. Nell’area di Milano, una delle aziende che si distinguono per la rapidità e la sicurezza del servizio è Mascheroni Srl, realtà specializzata nella realizzazione di serrature blindate e nella copia chiavi a Segrate.



Condividi su Facebook    

Scrivi un Commento

L'email non verrà pubblicata. I campi obbligatori hanno un asterisco